mercoledì 14 dicembre 2011

prima delle feste I...passato di cavolfiore con scaglie di grana






















Ci siamo quasi, tra un po' i nostri stomaci saranno chiamati a un'ardua impresa. Credo che i giorni a ridosso di Natale e Capodanno siano i più impegnativi in termini di performance culinarie. Oltre a un inevitabile danno al giro vita (eh va beh...si può trasgredire, no?!) la conseguenza dei  legittimi bagordi può avere qualche ripercussione anche sulle funzionalità del nostro caro e prezioso apparato digerente a cui bisogna pensare con cura. Allora perché non coccolarlo un po' prima di sovraccaricarlo?
Che ne dite di un bel passato di cavolfiore? Magari arricchito da un cipollotto e da qualche scaglia di grana? Veloce e semplice da preparare e comunque gustoso, non così punitivo, dai, non storcete il naso...è davvero buono!!!

Passato di cavolfiore
1 cavolfiore bianco
2 patate piccole
1 cipollotto
olio evo
formaggio grana
pepe (facoltativo)
salvia fresca
crostini di pane


Pulite e riducete a cimette il cavolfiore. Affettate finemente il cipollotto e riducete a dadi le patate. Mettete tutto in una casseruola e coprite con dell'acqua, salate e lasciate cuocere. A metà cottura aggiungete un foglia di salvia tagliata a striscioline. Una volta cotto, passate le verdure, servire con qualche lamella di grana, un giro d'olio e una macinata di pepe. Accompagante con crostini di pane.




(nella foto del pane al farro con semi di papavero che trovate qui ).  



3 commenti:

  1. Direi perfetta! E non solo per il periodo prima ma pure per quello dopo:-)) Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  2. questo passato caldo ci starebbe benissimo stasera col freddo che arriva! :)

    RispondiElimina
  3. Grazie marifra e gio...ottimi spunti per il prossimo post...eh, eh!
    Un caro saluto!

    RispondiElimina

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget