lunedì 5 dicembre 2011

una ricetta "tricolore"...pesto ligure con mandorle siciliane e pecorino toscano



































Una ricetta ligure, rivisitata con mandorle siciliane (dei miei alberi eh, eh), basilico del mio giardino, pecorino toscano, gentile dono di amici in visita.
E se una vera e propria unità d'Italia forse non c'è mai stata, almeno per quanto riguarda lo spirito di appartenenza, si potrà tentare, magari, proprio attraverso la cucina, così variegata e fortemente legata al territorio da non potersi definire italiana tout court,  un unione di ingredienti, di idee. Spero che, se capiterà un ligure da queste parti si limiti a storcere il naso...!
Prima che l'aiuola di basilico si rovinasse per la troppa pioggia e per il primo freddo, ho pensato di conservarne l'aroma sotto forma di pesto da mettere in freezer. Mi piace, nelle giornate invernali scaldarmi magari con una zuppa arricchita da un cucchiaino di pesto che porta con sé tutto il sapore dell'estate.

Pesto di basilico, mandorle e pecorino

un bel mazzetto di basilico
una manciata di mandorle
un tocco di buon pecorino toscano
uno (o due secondo i gusti) spicchio d'aglio
olio evo


Non uso il mortaio perchè ancora non ce l'ho, quindi continuo a chiedere scusa al ligure di cui sopra!
Mettete il formaggio e l'aglio nel mixer e date un primo giro. Poi aggiungete le mandorle e fate andare qualche giro ancora. A questo punto aggiungete il basilico e qualche cubetto di ghiaccio (raffredda le lame che altrimenti ossiderebbero il basilico conferendogli quel colore scuro). Aggiungete l'olio, aggiustate di sale... et voilà possiamo ritrovare il profumo di basilico durante l'inverno in attesa che arrivino le nuove piante!

1 commento:

  1. beh con questa ricetti tocchi tutto lo stivale!
    e che buon sapore avrà questo pesto transregionale eh eh :P
    complimenti!

    RispondiElimina

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget