Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

pane facile cotto in pentola

Queste giornate sospese, con il cambio d'ora che non ha stravolto nulla, come invece capitava in passato, quando interagendo con il resto del mondo, era necessario avere una giornata scandita rigorosamente dalle ore e dai minuti.
Oggi sembra che tutto questo sia assai relativo. Se non fosse per il telefono che si adegua automaticamente, io potrei continuare a vivere con il vecchio orario, anzi, diciamo che continuo a farlo, mi sveglio e prendo i pasti sempre con un'ora di scarto.
Lo leggo anche come un piccolo atto di ribellione alle convenzioni, è un modo forse di esprimere una propria insita e salutare anarchia.
Partire proprio dall'ora credo sia davvero assai simbolico e carico di significato.
Il tempo esiste a prescindere ma è il misurarlo per catturarlo dentro scatole con meccanismi di vario tipo, in maniera così precisa si è reso necessario affinché la nostra evoluzione, il nostro progresso si potessero compiere.
A un certo punto non è più bastato il cammino del sol…

Ultimi post

Frittele di Riso di San Giuseppe

Scaccia modicana di fave verdi e ricotta

Macco di fave secche al finocchietto

pasta con la ricotta con maggiorana e pepe nero

Italia a Morsi con Chiara Maci a casa mia su Food Network Italia

frittelle con uvetta, noci e semi di finocchio

Pizzoccheri freschi, ricetta tradizionale

sformato di cardi con salsa al gorgonzola

cake al cioccolato, pere, noci pecan, nocciole e scorza d'arancia

Buccateddi di broccoli