Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

tortelli di zucca emiliani al burro, salvia e succo di melograno

Sono da qualche giorno tornata da Parigi dove ho tenuto un corso di cucina siciliana. Armata della mia fida Gialletta, con la valigia carica di formaggio ragusano, un po' di farina Russello e tanta voglia di far conoscere le nostre cose buone, ho insegnato a fare le scacce, i cavatelli (o gnucchitta) e le tagliatelle.
I miei cari amici Florance e FX hanno aperto la loro casa a me e ai loro amici appassionati di cucina, per passare delle ore tutti insieme a divertirci tra farina, olio, uova, formaggio e chiacchere.

É stato per me un'esperienza emozionante come non mi capitava da tanto tempo, dai tempi di un'altra vita, di un'altra casa (quella in mezzo agli ulivi vicino al mare) di un lavoro amato e pieno di soddisfazione.

A Parigi non tornavo da quasi 5 anni.
É strano tornare in una città dove nella vita si è andati spesso, che hai sempre sentito "tua", quando, dall'ultima volta che l'hai lasciata, la tua esistenza è stata stravolta.
Quella città può…

Ultimi post

quiche di brisée allo zafferano con zucca, ricotta e speck

tagliatelle al limone con salsa allo zafferano, mandorle e pepe nero

World pasta day 2018 - Tagliatelle fresche al limone con erbette aromatiche, mandorle e chiodi di garofano

pasta brisée dolce con pesche e amaretti

Peperoni ripieni con merluzzo e patate

gnocchi di patate con tenerumi di zucchina e granella di mandorle

pasta brisée con marmellata di sambuco, susine e nocciole

muffins ai mirtilli con avena e nocciole

melanzane ripiene vegetariane, cotte in tegame, con feta e mandorle

clafoutis salato con zucchine, cipolle e gorgonzola alla maggiorana