Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

ciambelle alla ricotta, senza burro, al miele e pistacchio

Di usare nell'impasto della buona ricotta riposata del giorno prima è un modo per ovviare all'uso del burro per chi non ne ama il gusto o pensa di dover limitare i grassi. La ricotta che suggerisco è quella di mucca che risulta meno grassa rispetto a quella di pecora o di bufala.

Il risultato finale è ottimo, la consistenza morbida e soffice è assicurata.
Queste ciambelle alla ricotta, senza burro (ma non esagerate lo stesso a mangiarle) sono ottime per la colazione o la merenda.
Contenendo la ricotta hanno una durata minore rispetto ai soliti dolcetti, ma credo che non dureranno tantissimo perchè non resisterete.

Se invece siete bravi e virtuosi, potrete congelarle e farne una scorta. Basterà tirarle fuori dal freezer e metterli in forno caldo a 150°C per meno di dieci minuti e saranno come appena fatte.
Nel caso optaste per congelarne una parte, non decoratele con il miele e il pistacchio. Fatelo al momento di servire.

Il gusto di queste ciambelle si sposa con tantissime al…

Ultimi post

sformato di patate con tenerume, pomodorini e pinoli

vellutata di asparagi con crema allo zafferano, nocciole e maggiorana

muffin vegani banana e cioccolato, senza uova, senza latte, senza burro

come conservare i limoni: limoni confit

Panino con salmone affumicato e verdure al vapore marinate alla maggiorana

un anno è passato, un altro trasloco, una nuova cucina

Farinata con cicoria ripassata e la mia fissazione per il limone

budino al cioccolato "senza" e buona festa della Befana

passato di broccoli e patate, bacon al timo e arancia...mangiamoci il passato!

Ciambelline alle carote senza uova, senza burro e speziate perchè è Natale