Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

pasta con le melanzane detta pure alla Norma

Sul pavimento della sala da pranzo, dai mattoni neri, rossi e beige e dai disegni geometrici, da lì a poco, non avrei più potuto vedere l'ombra ricamata delle tende che si spostava a ogni alito di vento e che, assieme ai colori del pavimento, rimandava ad architetture di mondi fantastici creati dalla mia fervida immaginazione.
Il sole stava girando da quella parte e presto si sarebbe dovuto ricorrere a una vecchio sistema che fino ad allora, ben prima dei ventilatori e dei condizionatori, sembrava l'unico che potesse contrastare quell'inesorabile calore estivo che tutto brucia e secca.

Dei grandi teli di lino, divenuti pesantissimi dall'acqua con cui erano stati intrisi, venivano appesi su un bastone da cui pendevano dei ganci tondi e dal becco piatto -ai miei occhi di piccola umana, apparivano come i sonagli con cui avevo giocato fino a non pochi anni addietro-.
I teli si attaccavano nelle ore più calde lungo l'entrata dei balconi, all'interno della persiana …

Ultimi post

dolce soffice alle pesche e amaretti con cacao e mandorle

peperoni ripieni al forno vegani con cous cous speziato

muffin alla marmellata di ciliegie con amaretti e mandorle

Pasta con le melanzane, sesamo e menta, senza pomodoro, vegana

ciambelle alla ricotta, senza burro, al miele e pistacchio

sformato di patate con tenerume, pomodorini e pinoli

vellutata di asparagi con crema allo zafferano, nocciole e maggiorana

muffin vegani banana e cioccolato, senza uova, senza latte, senza burro

come conservare i limoni: limoni confit

Panino con salmone affumicato e verdure al vapore marinate alla maggiorana