venerdì 6 maggio 2016

Liguria chiama Sicilia e... farinata al finocchietto




























Se noi in Sicilia abbiamo le Panelle, tipico cibo da strada palermitano a base di farina di ceci, in alcune regioni d'Italia quali la Liguria, la Toscana e il basso Piemonte, la stessa farina viene utilizzata per la Farinata: somiglia a una pizza enorme, per la forma circolare, molto sottile, infatti lo spessore non supera un cm, poi cotta in teglie di ferro ben unte e messe in forno. Viene poi servita a spicchi, ancora calda, cosparsa di tanto pepe nero. 
La differenza con le panelle è che queste ultime si preparano con una previa cottura della farina con dell'acqua fino a raggiungere la consistenza di una polentina che poi viene stesa rapidamente su un piano unto a uno spessore sottile, da qui tagliata in rettangoli o a losanghe e tuffata in olio bollente. 
Le panelle si usa aromatizzarle con il prezzemolo o con i semi di finocchio, servite con succo di limone a farcitura di un bel panino.
Io ho pensato di utilizzare il metodo di cottura della farinata ma con un'impronta molto siciliana, usando il finocchietto: sia l'acqua di cottura sia la sua "chioma".
Accompagnata da una buona insalata di pomodori diventa un'ottima soluzione per un pasto ben bilanciato ma ad alto tasso di soddisfazione.


Farinata di ceci al finocchietto

200g di farina di ceci
600g d'acqua
un mazzo di finocchietto (circa tre etti)
4 cucchiai d'olio evo + uno per la teglia
pepe nero
sale

Lessate il finocchietto in abbondante acqua salata. Scolatelo e tritatelo finemente con la mezzaluna. Mettete da parte l'acqua di cottura e fate raffreddare completamente.
In una ciotola stemperate con una frusta la farina di ceci con l'acqua di cottura del finocchietto ormai fredda: versatela gradualmente in modo da scongiurare la formazione di grumi. 
Amalgamate bene, unite due pizzichi di sale, aggiungete i 4 cucchiai d'olio, date una bella mescolata, aggiungete il finocchieto tritato, mescolate ancora e lasciate riposare coperto per almeno tre ore o sarebbe meglio tutta la notte.
Dopo il riposo vi accorgerete che sarà affiorata come una schiumetta, voi prelevatela con un schiumaiola.
Accendete il forno alla massima temperatura per almeno 20 minuti. 
Prendete la leccarda del forno o una teglia di metallo della stessa dimensione, ungetela con il cucchiaio d'olio e versate la pastella.
Lasciate cuocere fino a quando la farinata non avrà i bordi ben dorati.
Servite calda con del pepe nero.


2 commenti:

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget