domenica 22 gennaio 2012

blocco o non blocco è pur sempre domenica...pasta al ragù di salsiccia























Scrivo da un'isola isolata...scusate l'ovvietà, ma sono reduce da una settimana di delirio causa i blocchi stradali che, per protesta contro il caro carburanti, si sono formati lungo le strade siciliane. Siamo rimasti senza pane, farina, pasta, verdure, benzina, farmaci, combustibile per riscaldamento; i mezzi pubblici bloccati, come le autoambulanze, gli ospedali in difficoltà etc. etc. Le città semi deserte, pochi esercizi pubblici aperti. Coloro che circolavano, spesso venivano bloccati. Diciamo che è stato un assedio a tutti gli effetti ma a farne le spese siamo stati noi, cittadini comuni, penso che la classe politica inetta e incapace non abbia minimamente risentito di tale disagio perchè si sa come vanno le cose qui, la benzina per il politico x si trovava comunque o la grande struttura alberghiera di proprietà dell'imprenditore y non ha avuto problemi a farsi recapitare il gpl scortato dalla polizia mentre i poveri comuni mortali potevano morire dal freddo!
La Sicilia sconta più di tutto il resto d'Italia la "pochezza" morale e di principi che contraddistingue la nostra classe dirigente. Buona parte del carburante che viene prodotto e distribuito in Italia viene raffinato qui con costi ambientali spaventosi (distruzione dell'ambiente e aumento esponenziale di malattie mortali) eppure paghiamo la benzina più cara d'Italia. La produzione di verdure è una delle più  cospicue e la merce migliore parte per i mercati del nord e qui dobbiamo accontentarci della seconda e terza scelta con prezzi da mercati settentrionali, eppure noi paghiamo il disagio di un paesaggio deturpato dalle serre, abbiamo i campi avvelenati per un uso improprio e intensivo della terra.
Le motivazioni della protesta le condivido appieno ma le modalità sono state poco rispettose del popolo siciliano onesto e lavoratore, capace di fare impresa nonostante le mille difficoltà quotidiane. E se proprio dobbiamo pensare con un po' di malizia,  la protesta è stata strumentalizzata da pseudo masanielli che sono sicura si presenteranno alle prossime elezioni amministrative!
Scusate lo sfogo!
Oggi è domenica e comunque un buon primo va cucinato lo stesso, magari sfizioso e  gratificante ma poco impegnativo, ho poco tempo, sto preparandomi per partire, sempre che riesca a raggiungere l'aeroporto (sono senza benzina e scoprirò solo domani se i mezzi per catania sono attivi).
Passiamo alla ricetta


Pasta al ragù di salsiccia con profumo di limone

450 g di salsiccia fresca con finocchietto
1 cipollotto
una carota
2 foglie di alloro
olio evo
1/2 bicchiere di vino rosso
350 g di pasta corta (io ho usato quello che avevo in dispensa, ma una pasta all'uovo la consiglio)
buccia di un limone grattugiata

In un tegame mettete un giro d'olio e le foglie di alloro e lasciate scaldare. Aggiungete a questo punto il cipollotto e la carota a pezzetti. Intanto sbriciolate la salsiccia dopo averla liberata dal budello. (Se non trovate la salsiccia con il finocchietto, usate quella normale e aggiungete voi i semi di finocchio!) Unitela alle verdurine e fate rosolare per bene, deve essere ben asciutta. A questo punto aumentate la fiamma e bagnate con il vino. Lasciate evaporare, bagnate con un po' d'acqua calda e lasciate cuocere per un quarto d'ora a coperchio semi aperto. Deve risultare morbido, nè annacquato, nè troppo asciutto!
Cuocete la pasta, scolatela non troppo e saltatela nel tegame con il ragù. Unite la buccia di limone, rimestate e servite!!


11 commenti:

  1. Mi chiedo dove andremo a finire e nonostante sia sempre ottimista questa volta la vedo grigia! Parliamo di ricette che è meglio, mi piace quella grattata di limone nel ragù di salsiccia ^_^ un tocco di freschezza che ben ci sta'.
    Un abbraccio e buon viaggio
    Sonia

    RispondiElimina
  2. d'accordo con te,sn stati nn pochi disaggi,di tutti i tipi,speriamo che qualcuno sentirà e che magari qualcosa cambierà:
    ottima la pasta,ti auguro buona domenica e se hai voglia di dare una sbirciatina nel mio spazio ne sarei felicissima:)

    RispondiElimina
  3. E' difficile immaginare quale possano essere state le difficoltà, il tutto minimizzato dai media, comunque si vedrà...
    quel tocco di limone mi piace proprio e poi la salsiccia con il finocchietto è tipica delle mie parti, mentre qui in Abruzzo non la trovo, userò i semi!
    buona domenica
    loredana

    RispondiElimina
  4. Bellissimo il tuo blog, sono proprio contenta di averlo scoperto.. a presto!
    vale

    RispondiElimina
  5. Che situazione...fai bene ad arrabbiarti e a volerne parlare!Perché la gente ha smesso di arrabbiarsi?
    Io ho provato questa sera la tua pizza: ottima!proverò anche questo ragù: salsiccia e limone mi intricano parecchio! A presto Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono molto contenta che tu abbia provato la pizza!!! un caro saluto, elisa

      Elimina
  6. ciao Elisa, felice di conoscerti. Quanta amarezza in questo tuo bel post... ma anche quanto amore per la tua terra! Mi spiace per tutti i disagi che state vivendo; sicuramente il sud è la parte più "svantaggiata" del paese, ma anche qui al nord le cose non vanno troppo bene.
    Questa pasta è un piatto che raccoglie tutti i profumi della Sicilia e mi piace molto. Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. con una punta di amarezza mi accingo a commentare il post... bellissima idea quella di aggiungere la buccina di limone al classico ragù. siccome lo preparo spesso, la prossima volta provo la variante!

    RispondiElimina
  8. ti capisco, tra po' saremo noi nella stessa situazione,
    io oggi sono già senza benzina! :(
    speriamo che venga domenica presto anche per noi...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  9. questi blocchi hanno messo davvero in difficoltà tutti..speriamo si risolva qualcosa!
    l'accostamento del limone mi interessa molto!! credo che proverò!
    (spero di riuscire a commentare con l'altro account perchè saranno almeno due settimane che non riesco più come wordpress...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a tutti quanti della solidarietà. Purtroppo vedo che i blocchi sono presenti in molte zone d'Italia. Io adesso mi trovo a Torino, ma in Sicilia la situazione sembra non sia migliorata!!
      Adoro il limone proprio per quella capacità di alleggerire certi sapori decisi come quello della salsiccia, dando quel tocco di brio che rende il gusto più fresco!!!
      Elisa

      Elimina

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget