venerdì 30 marzo 2012

è quasi Pasqua? allora ragù (o ragoût) d'agnello


Normalmente non preparo mai l'agnello per Pasqua, nonostante in famiglia e dalle mie parti si usa fare la così detta 'mpanata di Pasqua: un involucro di pasta leggermente lievitata in cui viene racchiuso l'agnello a pezzi, condito con prezzemolo e poi infornato, una sorta di pastizzu non più natalizio, ma pasquale! Se vi chiederete cosa prepari io per Pasqua..beh il menù è molto ricco di verdure e se cucino della carne, preparo del coniglio. La carne di agnello la trovo più buona in inverno e meno gustosa adesso, al contrario delle verdure fresche che cominciano a vedersi al mercato: carote novelle, piselli, fave, carciofi, asparagi. Poi cucino delle uova in cocotte su una base di verdure, come augurio di rinascita, di un buon risveglio dopo l'inverno! Il ragù che vi propongo lo cucino spesso in altri periodi dell'anno ma ho pensato che magari questa ricetta semplice e gustosa potrebbe essere un buon primo per il pranzo tradizionale di Pasqua, un piccolo suggerimento per chi in questi giorni si trova a dover valutare le mille combinazioni di menù o ricette a tema pasquale. 

Ragù d'agnello al profumo di arancia

400g di coscia d'agnello
una carota
2 scalogni
mezzo bicchiere di vino rosso
pepe nero e rosa
pepe di sichuan
alloro
2 bacche di ginepro
zeste d'arancia
olio evo
400g di pasta

Mettete il pezzo di agnello in una marinata di vino con gli aromi (alloro, pepe rosa, pepe nero, ginepro, tutti leggermente pestati, la zeste di metà arancia). Dopo un'ora prendete la carne e riducetela a pezzetti con il coltello. Conservate il liquido della marinata. Preparate un soffritto con lo scalogno e la carota, recuperate gli aromi usati nella marinata e aggiungeteli. Quando lo scalogno è morbido aggiungete i pezzetti di carne, fate andare un po', il tempo che si rosoli per bene, quando apparirà leggermente brunita aumentate la fiamma e bagnate con la marinata, lasciate ancora un po', il tempo che il vino evapori per bene. Spegnete,  incoperchiate e lasciate riposare. Nel frattempo mettete a cuocere la pasta, qui io ho usato delle mezze maniche, ma potete usare quella che più vi piace. Una volta cotta saltatela nel tegame, completate con zeste d'arancia e pepe di sichuan. Se dovesse risultare un po' asciutta usate dell'acqua di cottura della pasta.

21 commenti:

  1. Penso che questo ragù sia intensamente saporito ed aromatico ma ti devo confessare che non mangio agnello. E capisco di essere incoerente visto che sono una carnivora dichiarata, ma ho un blocco psicologico nei confronti di quelle creature così tenere. NOn ce la faccio ma sono cosciente che la tua ricetta sia fantastica. Un caro abbraccio e buon week end. Pat

    RispondiElimina
  2. Non mangio l'agnello per una fissa mia, ma questo piatto è davvero invitante e con abbinamenti particolari. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @cara Pat, sei gentile, grazie!
      @Babi, capisco chi come te o Patty non riescano a mangiarlo! grazie!
      e.

      Elimina
  3. senti questo ragout è troppo buono!!!
    io amo l'agnello (sono tra i pochi in casa) e mi sa che lo faccio molto presto, delizioso!!! :P

    RispondiElimina
  4. Non mangio agnello per mia scelta, ma lo preparo per i miei. Questo ragù sarà abbastanza saporito ed invitante, lo cucinerò. Io ho un'altra ricetta di sughetto di agnello. Preparo anch'io le uova sode, disponendole su un letto di lattuga o rucola a pezzetti. Un abbraccio e buon fine settimana. Ilde
    31/03/2012

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Gio, l'arancia alleggerisce un po' il gusto tipico dell'agnello senza stravolgerlo! :)
      @cara Ilde sei la terza nei primi 4 commenti che non mangia l'agnello,,,comincio a sentirmi "strana"! c'è da dire che questo ragù è veloce quanto gustoso! Un abbraccio!

      Elimina
  5. ragù speciale dai forti sapori, molto buono mi piace tanto...ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  6. ciao Elisa, innanzitutto ti ringrazio per il commento che hai lasciato sul mio blog, e arrivo un pò in ritardo a visitare il tuo che trovi ricco di spunti. Per quanto riguarda l'agnello, beh, io sono quasi vegetariana ma l'agnello mi piace molto... non so davvero che fare quest'anno, seguire la tradizione o rinunciarci? Nel frattempo mi godo la tua foto e la ricetta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Franco Costanza, provalo e fammi sapere...comunque così cucinato con l'arancia il tutto diventa armonioso! Un caro saluto!
      @Roberta, grazie della visita! Qualunque sarà la tua decisione fammi sapere nel caso lo proverai! Un saluto affettuoso!
      e.

      Elimina
  7. Mi piace molto questa versione del ragù d'agnello! io di solito lo faccio rosso, ma trovo la tua ricetta davvero interessante!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  8. Ricetta profumata, con aromi sostenuti, deve essere proprio buono questo ragù o ragout. Per un periodo ho smesso di mangiare agnello, aragosta e vitello. Poi i buoni propositi sono andati a farsi friggere, l'unica cosa che continuo a non mangiare è l'aragosta. Di agnello cerco di consumarne il meno possibile, ma il tuo ragu mi sembra un degno modo per fargli onore. Anche a me piacciono molto le mezze maniche con i ragu.
    Un abbraccio
    Sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Emanuela, un Bacio anche a te!Aspetto la tua versione in red!
      @Sabina, come mai questa scelta? problemi d'intolleranze? io dovrei evitare tutti i crostacei...ma ogni tanto ci scappa, eh, eh! W le mezze maniche! un abbraccio!
      e.

      Elimina
    2. No, è che non sopporto di vederla morire così. A scuola ce l'hanno fatto fare, terribile, devi prima immobilizzarla (sorvolo sulla modalità)...no, non ce la posso fare...e poi una volta ho visto una mamma alla quale avevano tolto il vitello. Ha pianto per 24 ore. E allora via pure il vitello. Idem per coniglio e agnello. Ho avuto brutte esperienze. Però poi ho pensato che tutti gli animali hanno pari dignità...il vitello no e il pollo sì? Insomma è un discorso aperto con me stessa...

      Elimina
  9. dalle nostre partis i usa poco l'agnello ma devo dire che la tua ricetta mi stimola molto a preparare un bel piatto così

    RispondiElimina
  10. @Gunther, fammi saper se ti piacerà!! un caro saluto!

    RispondiElimina
  11. Cara Elisa, non sentirti strana, forse lo sono io invece, non siamo molti quelli che non mangiano carne per scelta...quasi vegetariana. Se fossi riuscita ad eliminare i dolci come ho fatto con carne e derivati, canterei vittoria! Purtroppo i dolci a base di zucchero creano dipendenza, quasi come una droga. Ormai sono votata al fruttosio, al malto di riso ed alla manna, con qualche strappo. A presto leggerti
    Ilde
    03/03/2012

    RispondiElimina
  12. gustosa questa pasta, carino il tuo blog, ti ho scoperta per caso e mi sono unita ai tuoi sostenitori, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  13. Auguri di serena Pasqua a te e i tuoi cari!!
    Che buon piatto!!

    RispondiElimina
  14. Ciao buona PASQUA ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smacK

    RispondiElimina
  15. Elisa ti auguro una Pasqua serena e gioiosa da trascorrere in compagnia della tua famiglia o dei tuoi amici. Un caro saluto
    Ilde
    7/04/2012

    RispondiElimina
  16. Ciao Elisa, tanti auguri!Come al solito un ottimo piatto, io adoro l'agnello, che abruzzese sarei se no?Laura

    RispondiElimina

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget