giovedì 30 giugno 2011

Ristorante Consorzio






















Certezza questa è la parola che mi viene in mente quando ogni volta torno a Torino e mi reco al ristorante Consorzio. Certezza di mangiare bene, di bere bene, di trovarmi in un posto sicuramente accogliente con i due ragazzi in sala sempre pronti e preparati (mi perdonino se non so i loro nomi). Certezza di trovare i piatti preparati con cura, con materie prime scelte di produttori garantiti, di una cantina ben fornita che riesce a soddisfare perfino l'esigente zio, fine gourmet e intenditore sopraffino: eh sì, miei cari, io e mio zio siamo una strana coppia che si aggira per ristoranti, accomunati da una passione per tutto ciò che è buono e di qualità e ci diverte commentare e giudicare i piatti che via via ci propongono. Ma ritornando al Consorzio…cucina radicata nel territorio ma non "noiosa", con uno sguardo aperto a nuovi abbinamenti e combinazioni con quel tocco di creatività che non stravolge ma rispetta, rassicura. E se per quasi tutti gli ingredienti utilizzati viene rispettata la regola del chilometro zero, scopro con piacere, chiedo venia agli ecologisti integralisti, che per amore della qualità una puntata fuori dalla regione viene fatta a vantaggio della serietà e della professionalità di chi fa con amore questo mestiere. Non ultimo il discorso prezzo, ed è qui che secondo me occorre dire "chapeau" perché considerato il livello qualitativo e un servizio attento, puntuale ma informale, si spende il giusto e questo a dimostrazione che il piacere della buona tavola di qualità può essere alla portata di tutti.

1 commento:

  1. Ciao, apprezzo la tua scrittura e anche molto interessato alla tua associazione. Se si parlava di Pillsbury, Burger King, Padrino, la National Restaurant Association, in ognuna di queste situazioni, ho avuto un problema scoraggiante che ho dovuto risolvere. E ho usato gli stessi principi aziendali di affrontare il problema e, soprattutto, risolvere il problema in ogni una delle situazioni. Grazie! @Nicia:)

    RispondiElimina

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget