lunedì 27 aprile 2015

amici vegetariani e…timballo d'anelletti al sugo "finto"





















Mi perdonino gli amici palermitani, soprattutto i puristi, ma tra gli amici più cari ho un discreto numero di vegetariani e poi, a dirla tutta, mi piacciono le sfide: come rendere comunque appetitoso e gustoso un piatto in cui il sapore della carne ha sicuramente un ruolo importante? Io il sugo di carne lo faccio aggiungendo al tritato un po' di salsiccia al finocchietto, l'alloro, le carote, la cipolla e un'idea di sedano. Per il nostro amico vegetariano possiamo riproporre il sugo con gli stessi aromi, i "gusti" appena elencati, ma omettendo la carne. Vi stupirete della capacità evocativa di alcuni sapori e di come il nostro palato sia facilmente ingannabile; in effetti, l'industria alimentare ha posto le basi della sua spregiudicata fortuna proprio su questa nostra propensione alla suggestione.
Torniamo alla ricetta, dunque! Su su, mettete via le vostre facce tra il perplesso e il diffidente e provate questa mia ricetta.

Timballo di anelletti al sugo "finto"

400g di anelletti
2 cucchiai di concentrato di pomodoro (strattu)
500g di passata
un cucchiamo di semi di finocchio
2 foglie di alloro
una cipolla piccola
due carote
una costa piccola di sedano
1 dito di vino rosso
2 melanzane
2 zucchine
2 uova sode
250g di provola ragusana
50g di caciocavallo ragusano grattugiato
pangrattato
olio
sale
Preparate le melanzane: fatele a fette, salatele e lasciatele spurgare in un colapasta con un peso sopra.
Nel frattempo preparate il sugo: tagliate sottilmente la cipolla, a pezzetti la carota e il sedano e con un po' di olio, l'alloro e i semi schiacciati di finocchio, mettete tutto in un tegame. Fate soffriggere leggermente, circa 5 minuti e poi sfumate con il vino. Aggiungete il concentrato, diluito in acqua calda, con la passata e lasciate cuocere a mezzo coperchio per 20 minuti; controllate che il sugo non si asciughi troppo, in tal caso aggiungete acqua calda: dovrà risultare un sugo non troppo denso.
Tagliate a fette o a dadi grossi le zucchine.
Cominciate a friggere le melanzane e le zucchine. Una volta fritte, tamponatele bene per togliere l'olio in eccesso.
Lessate gli anelletti e conditeli con il sugo, ormai pronto, e il formaggio grattugiato.
Accendete il forno a 180°C.
Ungete una teglia e cospargete per bene il pangrattato. Fate uno strato di anelletti e mettete le verdure fritte, le uova sode a spicchi, pezzetti di provola. Terminate con il resto della pasta, avendo l'accortezza di rivestire anche le pareti della teglia. Ungete la superficie e cospargetela di pangrattato.
Mettere in forno e aspettare 20/ 25 minuti. Una volta tolto dal forno il timballo lasciare intiepidire e poi sformare.
Questa ricetta la trovate pure su SicilyMag.it


lunedì 20 aprile 2015

quanto son buone le fragole e…composta alla vaniglia









































sono arrivate le fragole! Un tempo annunciavano l'arrivo dell'estate, da qualche anno le troviamo già in aprile ad accoglierci con il loro profumo e il loro colore. Penso sia tra i miei frutti preferiti dopo i lamponi che per me rimangono in assoluto i primi in una mia personale graduatoria!
Le fragole mi piace mangiarle nature o impiegate nei dolci, come già visto qui (Torta Pippi) o anche qui (muffins alle fragole).
Oggi vi propongo una composta, semplice da fare e che può accompagnare del semplice pane tostato per la colazione o la merenda, dello yogurt intero o dei dolci, come il budino di ricotta (qui la ricetta , unica variante ho aromatizzato con la vaniglia anziché con la cannella e, ovviamente nella composta ho omesso la bacca di vaniglia), una cheese cake o una semplice fetta di torta Paradiso.
Le fragole devono essere ben mature ma non sfatte, mi raccomando! La quantità di zucchero impiegata non è tale da permettere la conservazione quindi va tenuta in frigo e consumata in pochi giorni.

Composta di fragole alla vaniglia

500g di fragole
125g di zucchero a velo (non vanigliato)
un cucchiaino di succo di limone
mezza bacca di vaniglia
qualche foglia di menta (facoltativa)
un po' di scorza di limone

Lavate e togliete il picciolo alle fragole. Fatele a pezzetti e mettetele in una casseruola con lo zucchero, il succo di limone, la vaniglia, la scorza di limone e l'eventuale foglia di menta.
Fate andare a fuoco basso, controllando continuamente (non distraetevi) fino a quando non cominci e bollire, da quel momento dovrebbe addensarsi un po'. Spergnete e lasciate raffreddare.



venerdì 10 aprile 2015

un saluto definitivo all'inverno? cake alle mele, prugne, mandorle, polvere d'arancia, cannella




































Oggi sembrerebbe che sia finalmente arrivata la primavera. O forse sarebbe meglio dire che oggi vorrei fosse arrivata la primavera…eh sì, c'è il sole ma il vento da nord abbassa drasticamente la temperatura.
Ho pensato che un plumcake (questa volta con le prugne, quindi di nome e di fatto) potesse accompagnare il mio tè pomeridiano, seduta davanti al camino. Ricetta abbastanza semplice, molto profumata: cannella e arancia accompagnano la nota delle mandorle tostate e tritate aggiunte all'impasto. La tostatura delle mandorle è importante per far sì che questo plumcake ci consoli egregiamente di queste fredde giornate di aprile.

Plumcake con mele, prugne, mandorle, cannella e polvere d'arancia

220g di farina 00 (metà integrale)
12g di lievito per dolci
80g di mandorle tostate e tritate finemente
1 cucchiaino di polvere d'arancia in alternativa la buccia grattugiata di un'arancia media
250g di mele al netto di buccia e torsolo
una manciata di prugne secche a pezzetti
130g zucchero di canna
4 uova
80g di burro
latte q.b.
cannella
mandorle a lamelle per decorare

Accendete il forno a 170°C. In una ciotola montate le uova con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso. Ad esso aggiungete il burro fuso lasciato intiepidire. Con una frusta amalgamate al composto la farina setacciata con il lievito e la polvere d'arancia. Se il composto dovesse risultare troppo duro aggiungete qualche goccio di latte.
Unite le mandorle, le mele, le prugne, la cannella. Mischiate il tutto e riempite uno stampo da plumcake precedentemente imburrato, cospargete mandorle a lamelle e mettete in forno. Circa 25/30 minuti di cottura.




Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget