martedì 16 ottobre 2012

autunno in campagna e...pane alle nocciole per il world bread day 2012

























Questi ultimi giorni sono stati funestati da piogge torrenziali e piccole trombe d'aria che hanno fatto vittime vegetali, tra cui un mandorlo, il cui rosa del periodo della fioritura, allietava la mia vista quando mi affacciavo alla finestra. Da noi è finalmente arrivato l'autunno. L'aria è più fresca e umida, forte è l'odore di terra bagnata, sovrasta i profumi delle piante aromatiche. La luce del giorno è meno intensa, sembra spegnersi gradatamente ogni minuto che passa per terminare in quegli splendidi tramonti che solo in autunno sembrano carichi di colori e striature indescrivibili. Arriva poi il buio della sera, si comincia ad accendere la luce elettrica (o le candele se vi è qualche guasto alla centrale). Tutto sembra incamminarsi, in un trionfo di bellezza dai colori caldi dell'arancio, del marrone, del verde muschio, verso la stagione silenziosa, anche nei colori, dell'inverno. Le infinite sfumature di verde delle piante sembrano più nitide, i fiori violacei delle salvie, e, quelli dal colore meno intenso dei rosmarini, spiccano nella loro fierezza. Il verde delle foglie della vite cede, di giorno in giorno, il passo al rosso bruno, prima di accartocciarsi e volare via al primo leggero soffio di vento.
Con la memoria vado indietro nel tempo e ricordo l'autunno durante il mio periodo piemontese, nei fine settimana langaroli. Le colline così care a Pavese, ricchi di filari di vite lasciavano ogni tanto spazio a quei buffi cespuglioni che sono gli alberi di nocciole.
L'odore della stufa a legna si mischiava a quello più accattivante di una buona torta di nocciole o di semplici biscotti arricchiti da croccanti scaglie di questo frutto di cui sono ghiotta...ma questa è un'altra storia.
In memoria del periodo piemontese ho pensato di postare la ricetta di questo pane dato che oggi è pure il world bread day 2012

Pane semi integrale alle nocciole e miele

300 g semola grano duro
300 g farina integrale
300 g lievito madre
200 g di nocciole
1 cucchiaio di miele
acqua q.b.
un cucchiaio d'olio
sale

Sciogliete il lievito madre in un ciotola con l'acqua appena tiepida. Unite il miele, il sale e lasciate riposare una decina di minuti.
Sulla spianatoia mischiate le farine e mettetele a fontana. Al centro mettete la pastella e cominciate a impastare. Aggiungete acqua fino ad avere un impasto non troppo sodo. Unite le nocciole precedentemente tritate grossolanamente e l'olio. Lasciate riposare fino al raddoppio. A quel punto riprendete l'impasto e procedete con le pieghe del primo tipo e formate dei filoni. Lasciate riposare sempre in luogo tiepido, direttamente sulla teglia che andrà in forno per circa mezz'ora.
Accendete il forno a 200 °C. Infornate il pane mettendo una ciotolina d'acqua sul fondo del forno.
Cuocete per circa 20 minuti.
 






9 commenti:

  1. Le ricette legate ai nostri ricordi, sono anche più buone. l tuo pane è perfetto, complimenti.

    RispondiElimina
  2. Piace molto anche a me questo pane . Ciao

    RispondiElimina
  3. Premesso che io ADORO le nocciole... ma questo pane è pure bellissimooooo!

    RispondiElimina
  4. Complimenti per il post, e complimenti per questa bellissima ricetta

    RispondiElimina
  5. a che bella descrizion dell'autunno così poetica!!
    e il pane? che dire^ bello e buono!!
    baci

    RispondiElimina
  6. Quanto mi piace questo pane!! Splendido! :)

    RispondiElimina
  7. le nocciole nel pane mi mancavano!!! ottimo direi!! ciao ciao

    RispondiElimina
  8. Il pane l'ho mangiato tante volte con le noci, ma mai provato con le nocciole.
    Complimeti ha un aspetto delizioso.

    RispondiElimina
  9. adoro il pane e le nocciole !!!
    che profumo che arriva fino a qui...
    ti premio con un fiore, passa da me e vedrai!
    ;-)

    RispondiElimina

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget