ciambelle alla ricotta, senza burro, al miele e pistacchio

ciambelle alla ricotta senza burro

























Di usare nell'impasto della buona ricotta riposata del giorno prima è un modo per ovviare all'uso del burro per chi non ne ama il gusto o pensa di dover limitare i grassi. La ricotta che suggerisco è quella di mucca che risulta meno grassa rispetto a quella di pecora o di bufala.

Il risultato finale è ottimo, la consistenza morbida e soffice è assicurata.
Queste ciambelle alla ricotta, senza burro (ma non esagerate lo stesso a mangiarle) sono ottime per la colazione o la merenda.
Contenendo la ricotta hanno una durata minore rispetto ai soliti dolcetti, ma credo che non dureranno tantissimo perchè non resisterete.

Se invece siete bravi e virtuosi, potrete congelarle e farne una scorta. Basterà tirarle fuori dal freezer e metterli in forno caldo a 150°C per meno di dieci minuti e saranno come appena fatte.
Nel caso optaste per congelarne una parte, non decoratele con il miele e il pistacchio. Fatelo al momento di servire.

Il gusto di queste ciambelle si sposa con tantissime altre cose, quindi potrete dare spazio alla vostra fantasia per altri abbinamenti assai stuzzicanti.

Ciambelle alla ricotta, senza burro, al miele e pistacchio

250g di ricotta vaccina "riposata" del giorno prima
250g di farina00
2 uova
120g di zucchero
scorza grattugiata di due limoni
10g di lievito per dolci
latte q.b.
sale
Per servire
40g di granella di pistacchio
due cucchiai di miele di timo o di sulla o quello preferite


Accendete il forno a 180°C, se usate il ventilato tenete a 170°C.

In una ciotola mettete la ricotta e schiacciatela per bene usando una forchetta, aggiungete lo zucchero e vedrete che la ricotta diventerà subito morbida.
A questo punto aggiungete le uova con un pizzico di sale.
Con la frusta a mano o elettrica, montate per bene il composto.

Unite a pioggia la farina setacciata con il lievito, continuate ad amalgamare il composto, e infine aggiungete la scorza dei due limoni.

Se il composto dovesse risultare un po' troppo sostenuto, aggiungete del latte. La consistenza finale deve essere densa ma non dura nè, tanto meno, liquida.

Riempite degli stampi da ciambelle, io ne ho due che ne contiene sei per ognuno e per queste quantità d'impasto ne sono venute 24 quindi ho dovuto usare per due volte i due stampi.
Nel caso voleste fare una torta unica, magari uno stampo da ciambella, usatene una da 24.

Cuocete per un 15 minuti se usate lo stampo da ciambelle, altrimenti occorreranno circa 30 minuti per lo stampo unico.

Una volta sfornato, lasciate intiepidire e cospargete di miele facendolo cadere dall'alto con un cucchiaio e subito dopo spolverare con la granella di pistacchio.

Servite tiepide queste ciambelle alla ricotta sono deliziose e soffici. Se pensate di mangiarle il giorno dopo, scaldatele giusto un po' nel forno normale per qualche minuto.

ciambelle alla ricotta senza burro

Commenti

  1. Risposte
    1. Per una cuoca brava come queste sono facilissimo da fare...provale! Sono anche molto versatili. A presto!

      Elimina

Posta un commento