martedì 12 marzo 2013

se un mandorlo non fa primavera e ...brioche al cacao, cannella e arancio









































In questo momneto è tutto un fiorire di mandorli, i più veloci stanno già mettendo le foglioline verdi. Qui in Sicilia  è il momento più bello e magico dell'anno. Fiori variopinti spuntano dal mare verde dei campi, i raggi di sole sembrano più caldi, l'aria sprigiona tepore.
Certo, ancora ci può stare qualche scroscio di pioggia e un vento freddo da nord, ma noi non ci lasciamo sorprendere, non  abbiamo messo in soffitta la voglia di brioche e di tè quindi, ecco a voi una ricetta che ho scoperto andando sul suo blog che a sua volta l'aveva trovata da lui e lì mi sono fermata...in effettti lui l'aveva presa da lei, insomma, alla fine io ho fatto la versione classica con in più l'aggiunta della scorza grattugiata dell'arancia. La brioche si chiama Cinnamon & cocoa pull apart  e questo "pull apart" significa, su per giù, "smontabile" (mi passate il termine) perché risulta già pre - tagliata, quindi di facile "fruizione" in quanto non occorre un coltello: a una semplice presa della nostra manina viziosa, si stacca con facilità, così da poterci avvolgere tra le sue spire voluttuose di bontà, quanto decisamente rassicuranti. Dà dipendenza e a nulla varrà il deterrente dell'impasto, dei tempi della lievitazione etc etc. Io l'ho già fatta parecchie volte... e non va bene, quindi ho un motivo in più per attendere l'arrivo definitivo della primavera, così da spazzare via questo bisogno di cose calde e briochiose!!!

Brioche al cacao, cannella e arancio

380 g di farina (manitoba o anche una 0)
3 g di lievito di birra secco
50 g di zucchero
1/2 stecca di vaniglia
la scorza grattugiata di un'arancia
1/2 cucchiaino di sale
2 uova
150 ml di latte tiepido
60 g di burro morbido

Per il ripieno:
25 g di burro fuso
60 g di zucchero di canna
15 g di cacao amaro in polvere
1 cucchiaino di cannella in polvere


Sciogliete il lievito con parte del latte tiepido e aggiungete un cucchiaino di zucchero.
In una ciotola unite farina, zucchero e il lievito già riattivato. Mischiate gli ingredienti tra loro e versate il latte, la vaniglia, la buccia grattugiata di una grossa arancia e le uova leggermente sbattute con un pizzico di sale.Lavorate fino a formare una pasta compatta e liscia.Unire il burro morbido in più riprese e lavorare fino formare un impasto elastico e leggermente appiccicoso.
Mettete a riposo in una ciotola leggermente unta d'olio e aspettate il raddoppio. A me è bastato un'ora e mezza nel forno spento, con la luce accesa.
Riprendete l'impasto, sgonfiatelo un po' e stendetelo in un rettangolo di circa 50 cm di lunghezza e 30 cm di larghezza.
Spennellate la superficie della brioche con il burro fuso e cospargetela con tutti gli altri ingredienti del ripieno uniti tra loro. Dividete il rettangolo in 6 strisce di 8 cm di larghezza. Con delicatezza impilate le strisce una sopra l'altra e tagliate la "torre" in 6 rettangoli.
Disponete questi rettangoli in piedi, in uno stampo da plum-cake leggermente imburrato, a "spina di pesce". Coprite e lasciate lievitare per 40 minuti circa.
Preriscaldate il forno a 180°C e cuocete per 30 minuti. Tiepida è da sballo ma a temperatura ambiente va bene lo stesso.

22 commenti:

  1. quando iniziano a fiorire i mandorli e poi i ciliegi in campagna si vedono certi spettacoli da sogno... e lo dico io che non sono una tipa romantica ;-)

    RispondiElimina
  2. La primavera è un risveglio, un rifiorire non solo dei fiori in genere,ma anche di quelli da frutto, di campo, che io adoro, in quanto sono i più semplici,i meno vistosi, magari non profumati, ma pieni di tanti colori. Rifioriscono amori... appassiti (scusa questa piccola intrusione, ma sono felice per la ripresa di rapporti di una mia coppia di amici, con la quale condivido feste e anniversari). Domani sarò ai fornelli a peparare la tua brioche, è la prima volta che mi cimento, se avrò un insuccesso,ti chiederò aiuto. Saluti dalla solita fan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @La Ucci, credo che non sia una questione di romanticismo ma di sensibilità davanti alla bellezza!!

      @Fan, com'è andata la preparazione della brioche? Beh, è sempre bello quando ci sono delle riconciliazioni, è energia positiva che si riattiva!! I colori dei fiori di campo sono bellissimi, tra le calendule arancioni, la malva, gli asfodeli e tra un po' i papaveri che io adoro!
      Saluti fioriti!

      Elimina
    2. Trascorrerò la pasqua in casa di alcuni parenti, purtroppo non ho avuto tempo per preparare la tua brioche, sicuramente al mio ritorno la farò. Faccio spesso la tua pizza con pasta madre. A mio marito, suoceri compresi piace molto. A te e alla tua famiglia, auguro una buona e serena pasqua. Fan

      Elimina
    3. Auguri anche a te!! un bacio!

      Elimina
  3. sentirti raccontare della Sicilia mi emoziona.
    Vorrei essere li' a vedere i mandorli.

    Tra parentesi, il tuo lievito e' fortissimo. Letteralmente. Sembra la briosce di braccio di ferro da quanto e' lievitata, chissa' che buona.

    RispondiElimina
  4. Posso solo provare ad immaginare la primavera in Sicilia, qui abbiamo ancora la neve sulle montagne, ma qualche albero in fiore si vede anche qui.

    La ricetta mi piace molto, io adoro i lievitati anche se non ho capito molto bene come si forma la brioche.

    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Chiara, non hai che da prendere un aereo... il lievito utilizzato è del lievito di birra secco! Ho utilizzato anche il lievito madre per un altro tipo di brioche e devo dire che a parte i tempi di lievitazione un po' più lunghi, il risultato mi ha soddisfatto!
      Baci

      @Loredana, l'immagino già lo scenario bianco e qualche albero le cui timide gemme annunciano l'arrivo della primavera...per maggiore comprensione della formatura della brioche ti linko Le Pétrin http://sandrakavital.blogspot.it/2012/02/brioche-pre-tranchee-brioche-partager.html
      Un bacio

      Elimina
  5. Che delizia!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. che post meraviglioso...... sento i profumi qui a Milano!
    ciao da claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Monica, provala e così capirai ancora di più quanto è buona!!Baci

      @Caludette, prendi un aereo e trovi un pezzo di brioche con una buona tazza di tè!
      Baci

      Elimina
  7. si, si.. l'ho vista girare parecchio questa brioches, spaziale, deve avere un gusto e un profumo fantastici!!! qui da me pare torni il freddo e di alberi in fiore ancora niente!! ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Tiziana, mentre scrivevo il post mi è venuta l'acquolina e mi sa che questo fine settimana la rifaccio...oggi da me c'è una bufera di acqua e vento fortissimo, freddissimo.
      Un abbraccio!

      Elimina
  8. Non posso crederci: giorni fa Marcello via fb mi ha assistito nella preparazione di questa opera d'arte, un pan brioche veramente spettacolare. questa comunità di intenti e sapori mi piace così tanto!Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la bontà corre sulla tastiera...:-)))

      Elimina
  9. se sono le 11 del mattino è l'ora di farsi un bel panino

    RispondiElimina
  10. Adoro fare colazione con questi soffici dolci.. svegliata in queste giornate di primavera da questi sapori..

    Not Only Sugar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @patalice....magari proprio il salame non ci sta bene ;-)))) - Grazie della visita, sono passata a trovarti, il tuo blog è davvero carino!!
      e.

      @notonlysugar, l problema che ogni momento della giornata sarà quello giusto per questa brioche!! Baci e grazie della visita!

      Elimina
  11. Questa brioches è da provare,complimenti anche per la foto.
    Buona pasqua a te.

    RispondiElimina
  12. Ciao Elisa! Ho appena scoperto il tuo blog e questa delizia!! :D
    Mi segno la ricetta... non posso perdermi una morbidezza e golosita così!!

    A presto

    Se ti va ti aspetto sul mio blog :D

    Noemi
    www.bacididama-blog.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivo subito!! Grazie! Provala! E auguri!!
      e.

      Elimina

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget