giovedì 28 giugno 2012

di partita con la Germania, di incontri sotto la pioggia... e un cake salato con pomodori secchi e erbe aromatiche









































Non sono mai stata una grande tifosa, del calcio non mi è mai interessato granchè. Ho visto qualche partita dell'Italia durante i mondiali ma diciamo che era più che altro la scusa per stare in compagnia e mangiare qualcosa insieme, in una situazione informale!
Stasera la sfida è con la Germania e tiferò per l'Italia, non fosse per quelle orribili giacche della Merkel (poverina! non potrebbe trovarsi qualcuno che le cura l'immagine?).
Un pensiero va  a un amico tedesco, non so se sia un tifoso o meno. L'ho conosciuto in una situazione alquanto bizzarra e da allora ci scambiamo qualche e-mail e qualche sms per confermare una simpatia spontanea nata tra le "secchiate d'acqua" di un temporale di fine settembre qui a Modica.
Scena 1: cielo carico di nuvole nere, alquanto minacciose. Dopo neanche 5 minuti si scatenò la bufera. Aspettai, nella libreria del mio amico Francesco che calmasse un po' la pioggia per poi raggiungere la mia auto. Prima però, dovevo passare a comprare del formaggio ragusano che mi era stato commissionato.
Scena 2: placatosi il vento la pioggia continuava imperterrita. Con il mio ombrellino nero a piccoli pois bianchi (retrò style) m'incamminai per raggiungere la mia auto. Mi accorsi di una figura davanti a me che, con passo veloce, sembrava volesse raggiungere chissà quale luogo, nell'illusione, forse, di bagnarsi il meno possibile. In barba a tutte le regole del buon senso della sicurezza (non dare confidenza agli sconosciuti, dietro potrebbe nascondersi un assassino) e facendomi forte del mio ombrellino, affrettai il passo e raggiunsi il povero turista infreddolito offrendomi di scortarlo da qualche parte.
Scena 3: parlo francese ma non l'inglese, o meglio, farfuglio qualcosa, resto delle mie reminiscenze scolastiche. Ovviamente scopro che lui è tedesco, parla un ottimo inglese, sconosce il francese e afferra solo qualche parola in italiano...imbarazzo alle stelle! La frase più bella che potevo dire, qui Totò e Peppino non ci sarebbero mai arrivati nonostante il genio, è stata :"If you want, I carry you where you want, but before I buy the cheese"(le priorità sono tali se hai qualcuno che aspetta ansioso un bel pezzo di caciocavallo ragusano). Lui mi rispose, alquanto divertito dalla mia performance da clown, che doveva andare alla fermata degli autobus per verificare degli orari.
Scena 4: io, in piena esaltazione da imbarazzo, il tedesco, vestito da turista, e un ombrellino a pois stile retrò che ci riparava da una pioggia incessante e indifferente, ci dirigemmo verso la profumatissima bottega che vende formaggi. Sbrigata la commissione, subito dopo raggiungemmo la mia auto ma prima di salire, per scusarmi, gli dissi: "Sorry, but my car is not very clean" (eufemismo per spiegare che mi germogliano le piante dentro!).
Scena 5: accompagnato il signore tedesco alla stazione degli autobus mi posi il problema, data l'ora, di dove lasciarlo per il pranzo (non potevo portarlo da me perchè quel giorno avevo un appuntamento subito dopo). Mi fermai con l'auto davanti al ristorante più vicino e mi ricordai, in quel momento, che non mi ero ancora presentata.
Scena 6 : ci presentammo. Lui aveva uno sguardo tra lo stranito e l'incredulo. Prima di scendere dall'auto mi ringraziò calorosamente e mi porse il suo biglietto da visita e mi disse che se mai mi fossi trovata in Germania sarebbe stato lieto di ospitarmi e ricambiare così la mia gentilezza. Io gli porsi il mio biglietto da visita del blog e cercai di  spiegare la mia passione per la cucina. Prima di congedarsi mi ringraziò ancora. Partii, con la mia auto "non proprio pulita" e affrontai la pioggia battente, le strade allagate e i muri crollati di un "normale" giorno di pioggia in Sicilia.
Tutto questo per dirvi che potete preparare per stasera questo veloce cake salato da mangiare davanti alla partita e che vinca il migliore...(noi?!).

Cake salato ai pomodori secchi e alle erbe aromatiche

150 g di farina integrale
150 g di farina 0 
1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
3 uova
60 ml di olio evo
200 ml di latte intero o 200 ml di yogurt intero
60 g di formaggio grattugiato
150 g di provola a pezzetti
misto di erbe aromatico (basilico, erba cipollina, menta, origano, prezzemolo, maggiorana)
4 cucchiai di pomodori secchi a pezzettini (capuliatu)
20 g di pinoli
sale

Preriscaldate il forno a 170°C. Lavate le erbe, asciugatele e tritatele con la mezzaluna.
Montate le uova e il sale con una frusta fino a quando risultano chiare. Aggiungere l'olio, il latte e continuare a lavorare fino a rendere il composto omogeneo.
Setacciare le farine con il lievito e versare nel composto di uova. Lavorate bene l'insieme.
Aggiungete le erbe, il pomodoro secco a pezzetti, il formaggio grattugiato, la provola a pezzetti. Mischiate tutto per bene e versate in uno stampo da plum-cake. Livellate il composto e cospargete la superficie con i pinoli. Infornate e aspettate una trentina di minuti, controllate, comunque di tanto in tanto, perché ogni forno ha la sua personalità. 





18 commenti:

  1. ma che storia... beh si sei stata "coraggiosa" però devo dire che son stata in sicilia e da voi usa proprio aiutare i turisti, noi se chiedavamo un'informazione ci accompagnavano sempre fino all'arrivo.. siete forti!!! io il risultato lo saprò quando la prtita è già finita perchè ora me ne vado in piscina!!! questo cake è meraviglioso i pomodori secchi io li amo, poi il formaggio le erbe... mmmhhh quasi quasi parto e vengo da te a vedermi la partita.. altro che faticoso nuoto!!!!! buona serata tifa bene!!! un bacino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Memole spero lo proverai!

      Tiziana, ormai sappiamo com'è andata, però il cake può consolarci adeguatamente!!

      Elimina
  2. Io credo nell'istinto, probabilmente hai colto qualcosa che ti ha permesso uno slancio di generosità senza riflettere sulle conseguenze e poi parto dal presupposto che la maggior parte della gente è buona, quella cattiva fa solo più clamore.
    Ottimo plumcake e...visto??? Abbiamo vinto!!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  3. che bello questo plumcake! sicuramente potrei ribartelo per le mie gite in montagna! ;) hai fatto benissimo con il turista! bisogna essere così con le persone in difficoltà. Io vivo il Liguria, e devo dire che l'atteggiamento non è affatto simile, ma è una vera sfortuna... qui siamo tutti diffidenti, ed è anche difficile fare amicizia... :) comunque... abbiamo vinto! e domenica... party per vedere la finale tutti insieme!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loredana, la penso alla stessa maniera, a volte è una questione di sensazioni...!!!

      Serena, la finale è andata com'è andata...pazienza!! Nelle mie brevi visite in LIguria, non mi ero accorta di questo atteggiamento...e poi tu non sei ligure? Mi sembri così aperta e disponibile!! Anche qui non si è tutti così infatti a volte passo per pazza!!

      Elimina
  4. La partita dell'Italia è stata un successo, ma anche il tuo plumcake, non è da meno.Ciao.

    RispondiElimina
  5. ahaha! bellissimo incontro con il tedesco! (:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovanna, peccato per la finale!!!! sob!! Consoliamoci con il cake...!!! baci!

      Silvia, mi fa piacere che ti sia divertita a leggere il racconto!! un caro saluto!

      Elimina
  6. Cara quanto mi sono divertita :-) ci sono gli ingredienti giusti (caciocavallo, un tedesco che parla inglese, il tuo ombrellino a pois e il francese scolastico) per una commedia francese rivisitata in Sicilia ;-) Segno subito la tua ricetta nel ricordo dell'altro cake yogurt e pomodori secchi mmhh che bontà!

    RispondiElimina
  7. Eh sì, anche stavolta abbiamo vinto, così "ci tocca" tifare anche domani. A questo punto non ci si può esimere, no? Abbasso il sarto della Merkel!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, Sono contenta che sia passato il tono leggero e buffo di questo incontro, tra l'altro il tedesco si è rivelata una persona molto carina e gentile nonostante continuino i nostri problemi di comunicazione....sarò costretta ad imparare ben l'inglese...!! un abbraccio

      Margot, peccato per la finale!! un caro saluto!

      Elimina
  8. peccato per la finale di ieri... ma la partita con la germania è stata davvero bella :-)

    RispondiElimina
  9. Mi son divertita molto nel leggere il tuo post....
    Rubo la ricetta di questo ottimo cake con i pomodori secchi ottimo per un aperitivo...grazie!
    ciao da claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Ucci pensa che era da tanto tempo che non vedevo una partita e mi è piaciuta parecchio...peccato per la finale ma gli spagnoli erano propri superiori...!!

      Claudette, sono contenta, spero troverai buona anche la ricetta!!!

      Elimina
  10. Era da un pò che non passavo, ma il periodo non è stato dei più tramquilli.
    Che giornata hai passato....
    Il cake lo preparo sicuramente, non per la partita perchè oramai è già bella che andata, ma stasera và bene lo stesso.
    Un Bacio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rita, mi dispiace!!! è un cake che va bene sempre!!! e in bocca al lupo!!
      e.

      Elimina

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget