mercoledì 25 ottobre 2017

World day pasta...casarecce con crema di "Ragusano", cipolle, zafferano e maggiorana
































Per festeggiare questa giornata mondiale della pasta avevo pensato al classico piatto di vermicelli al pomodoro e basilico, tra i miei piatti preferiti. Invece, alla fine ho optato per un piatto di caserecce con uno dei prodotti tipici del territorio in cui vivo, e riconosciuto al di fuori della Sicilia, il caciocavallo Ragusano.
La sua forma a parallelepipedo lo contraddistingue da tutte le altre tipologie di caciocavallo (il podolico e il silano) e ha un suo riconoscimento D.O.P.
Il suo sapore pungente varia d'intensità a secondo della stagionatura. Per questa ricetta ho usato un semi stagionato che ben si sposa con la maggiorana, la delicatezza dello zafferano e una base di cipolla bianca dolce. Ognuno apporta la sua nota realizzando una perfetta armonia.
É una ricetta semplice e non occorre tempo per prepararla, bisogna solo avere l'accortezza di lasciare per qualche ora il formaggio grattugiato in infusione nel latte.

Caserecce alla crema di "Ragusano", cipolla, zafferano e maggiorana

350g di caserecce (potete optare per altre tipologie come i fusilli o dei rigatoni)
150g di "Ragusano"
300ml di latte intero
una bustina di zafferano
sei rametti di maggiorana
una cipolla media
olio evo
pepe nero
sale

Lasciate in infusione il latte con il formaggio per qualche ora.
Portate a bollore l'acqua per la pasta.
In un tegame fate imbiondire con dell'olio e un po' d'acqua la cipolla tritata e una parte di foglie di maggiorana. Aggiungete lo zafferano e spegnete.
In un pentolino più piccolo della pentola in cui cuocerete la pasta, mettete la miscela di latte e formaggio e fate sciogliere con un cucchiaio di legno, dolcemente a bagnomaria.
Dovreste, in pochi minuti, avere una crema.
Cuocete la pasta e a fine cottura e saltatela per qualche secondo nel tegame con la cipolla. a fuoco spento, aggiungete la crema di formaggio e il resto delle foglie di maggiorana, pepate e servite subito.




















Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget