domenica 9 febbraio 2014

bisogna lasciare andare e…mini cake al cioccolato, nocciole e polvere d'arancia












































Se fossi capace di scrutare le stelle e rendermi conto della congiuntura astrale relativa al mio segno, sicuramente la posizione dei pianeti è messa in modo tale da indicarmi un solo e inequivocabile messaggio: lasciare andare. Nessun campo della mia vita si salva.
Giunta è l'ora in cui dovrò lasciare tutto ciò per cui in questi anni ho lavorato e faticato, giunta è l'ora di voltare le spalle a tutto ciò che mi ha permesso di arrivare fino a qui ma che, d'altra parte, mi addolorava.
Lasciare andare è rinunciare a qualcosa di meraviglioso ma che cela un inganno, un dolore immenso dietro l'angolo.
Lasciare andare è rendersi conto di quello che si è veramente ma non sempre si è pronti ad accettarsi e prendersi carico delle proprie fragilità.
Lasciare andare è conquistare la propria libertà e questo, forse, è la cosa che spaventa di più!
Sicuramente rimarrà con me la voglia di cucinare, mettere insieme ingredienti e realizzare qualcosa a cui, stavolta, lasciarsi andare.

Mini Cake al cacao, nocciole e polvere d'arancio

180 g di farina 00
100 g di nocciole tostate e tritate grossolanamente
20 g di cacao
3 uova
80g di burro fuso
120 g di yogurt
130g di zucchero + tre cucchiai abbondanti per lo sciroppo
sale
1 arancia di cui useremo la buccia
2 cucchiaini di polvere d'arancia
1/2 bustina di lievito per dolci

Accendete il forno a 170°C.
Montate le uova con lo zucchero e il sale. In una ciotola setacciate la farina con il cacao e il lievito. Aggiungete il tutto alle uova, mischiate, e mano a mano, unite lo yogurt, le nocciole tritate, il burro fuso. Per ultimo la polvere d'arancia.
Riempite lo stampo (io ho usato uno da 8 mini plus-cake). Infornate e lasciate cuocere per circa 20 minuti.
Dalla buccia dell'arancia ricavate delle scorzette e mettetele in una ciotola con dell'acqua ghiacciata.
In un pentolino mettete i tre cucchiai di zucchero e ricoprite d'acqua, dopo un po' otterrete uno sciroppo in cui immergerete le scorzette.
Sformati i piccoli cake, lasciate raffreddare e decorate con lo sciroppo e le scorzette candite.




5 commenti:

  1. Prendersi carico delle proprie fragilità è proprio un bel modo per iniziare a mostrare di non essere così fragili. In bocca al lupo per tutto Elisa.
    Intanto io vado a controllare se ho ingredienti a sufficieza per almeno abbozzare questa tua ricetta... :-)

    RispondiElimina
  2. Che delizia!! un vero trionfo al cioccolato, brava Elisa....un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Buongiorno Elisa!

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito Ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 230000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E tutto su Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!
    Andreu
    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  4. Hey, very nice site. I came across this on Google, and I am stoked that I did. I will definitely be coming back

    here more often. Wish I could add to the conversation and bring a bit more to the table,but am just taking in as

    much info as I can at the moment. Thanks for sharing.

    Mango Drinks

    RispondiElimina
  5. ciao...ti seguo volentieri...
    complimenti per il tuo blog...
    passa da me se ti fa piacere..un bacio..
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/

    RispondiElimina

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget