tagliolini freschi con Pesto siciliano "rosso"




















Sarà un post scritto di fretta, in un pomeriggio dove la mia cucina è un campo di battaglia, le gambe sono come dei cotechini, la schiena mi chiede conto, ma nonostante questo sono contenta, grata alla mia passione per la cucina che mi fa incontrare persone meravigliose che arrivano da lontano.
I corsi di cucina sono tutto questo, un bellissimo momento di incontro!

Presa da questo entusiasmo e infischiandomene della stanchezza e del dover mettere a posto, ho allestito in fretta e furia un set e ho fotografato i tagliolini con Pesto siciliano "rosso", piatto proposto ai miei corsisti da quando ho iniziato molti anni fa questa avventura, ma stranamente non l'ho mai pubblicata.

Questa è una di quelle ricette che mi piace proporre perchè sorprende per la semplicità e che si può replicare ovunque (problema che mi si pone con alcune ricette tipicamente siciliane come per esempio i ravioli la cui ricotta vaccina iblea, per la sua specificità di sapore e consistenza, è difficile da reperire).

Il pesto siciliano è semplice e veloce, si prepara mentre si aspetta che l'acqua bolle.
Qui ho usato i tagliolini freschi perché insegno la pasta fresca, ma voi potete scegliere una pasta qualunque.




















Tagliolini freschi con Pesto siciliano "rosso"

200g di farina di semola di grano duro
2 uova
sale

300g di pomodori tipo piccadilly o pixel o ciliegino o datterino
40 g di mandorle
30g di ricotta salata (o pecorino semistagionato)
5 pomodori ciliegino secchi
15g di basilico
maggiorana, menta
1 spicchio d'aglio
olio evo q.b.

In una spianatoia mettete la farina a fontana e rompetevi le due uova, unite due pizzichi di sale e cominciate a impastare. Le quantità d'uova sarà sufficiente per ottenere un impasto sodo ma non duro. Tenete sempre la spianatoia infarinata.
Lavorate l'impasto per una decina di minuti.
Mettete a riposo sotto una ciotola per almeno un'ora.

Preparate il vostro Pesto:
Potete usare il mortaio o il mixer, ai miei corsisti insegno entrambi. Io vi scrivo quello con il mixer.

Nel bicchiere del mixer mettete il formaggio, le mandorle e l’aglio e date qualche giro, aggiungete i pomodori a pezzetti e date un altro giro, unite i pomodori secchi, date un giro e infine le erbe aromatiche e l’olio.
Non aggiungo sale per via della sapidità intrinseca di certi ingredienti, voi regolatevi come preferite.

Riprendete l'impasto, tiratelo a uno spessore di circa 1mm, arrotolatelo su se stesso e tagliatelo molto sottile con un coltello molto affilato.
Se avete la macchina per la pasta coma la mia Gialletta sarà un gioco da ragazzi.




















Cuoceteli, conditeli con il pesto (che se risultasse troppo denso, potrete allungare un po' con l'acqua di cottura) e servite!



   

Commenti