mercoledì 12 settembre 2012

una minestra di fine estate...cucuzza e cous cous






















non ho idea quale sia il nome italiano della cucuzza in questione, non credo basti tradurre dal siciliano e dire "zucchina lunga", magari chiedo numi a voi affezionati lettori di altre parti d'Italia e a questo punto vi rimando alla foto della cucuzza tutta intera che troverete qui.
Questa ricetta è molto semplice, sana e gustosa e la trovo perfetta per questo periodo climaticamente incerto tra il caldo estivo e la prima aria fine settembrina.

Minestra di cucuzza e cous cous

una cucuzza di circa 800g
4 pomodori pixel o piccadilly
1 cipolla piccola
basilico
menta
maggiorana
un po' di peperoncino
200g di cous cous
acqua q.b.

Sbucciate la cucuzza con il pelapatate. Riducetela a pezzi non troppo grandi. Affettate la cipolla e fate a quarti i pomodori. Mettete il tutto in un tegame assieme al peperoncino e lasciate cuocere per 15minuti a fuoco medio basso. A questo punto controllate la quantità d'acqua di vegetazione delle verdure, se sarà sufficiente per proseguire la cottura e  poi bagnare il cous cous. Nel caso non dovesse risultare abbastanza, aggiungete dell'acqua calda. Intanto che prosegue la cottura delle verdure (io la zucchina la mangio abbastanza soda, non mi piace spappolata) preparate il cous cous seguendo le proporzioni "tanto quanto"con l'acqua calda o del brodo. Dopo averlo sgranato con una forchetta, aggiungete menta, maggiorana e basilico. Servite la minestra di cucuzza con qualche cucchiaiata di cous cous.

lunedì 3 settembre 2012

settembre, pioggia e profumo d'autunno: fichi e nocciole...


É passato un mese dall'ultimo post, anche lì parlavo di pioggia, una pioggia insolita in quel caso. Adesso è arrivata nel periodo giusto, a settembre, quando la luce comincia a cambiare, il sole, anche se forte, non colpisce come ad agosto, sembra un tiranno divenuto clemente. É il periodo della raccolta delle carrube. Il loro profumo intenso già da qualche giorno si spande per l'aria ma oggi è accompagnato da quell'inconfondibile odore di terra bagnata, da quella frescura un po' umida. La campagna intorno ha un aspetto diverso, i colori delle piante sono più vividi, esse stesse sembrano riprendere vita dopo il caldo torrido degli ultimi tempi. 
L'albero di fichi è stato generoso quest'anno e inoltre, ho avuto anche un amico che mi ha portato 2 ceste piene di questo frutto che io adoro, il cui profumo lego a queste giornate di pioggia, umide e fresche. Voi direte ne avrai fatto marmellate!? Purtroppo no, non ne ho avuto il tempo, ho lavorato per tutto luglio e agosto, questo giustifica anche la mia assenza non solo dal mio blog ma anche dai vostri. É stato un bel lavoro, nel mio campo, quello dell'arte. Dopo un anno mi sono ritrovata di nuovo a mio agio tra l'odore dell'olio (mi riferisco all'olio della pittura:-), tra gli artisti, tra i visitatori appassionati o a volte perplessi. Ho sfoderato il mio inglese "very funny" e il mio amato francese con i turisti, ho ripreso contatto con la mia città, Modica (la mostra è stata allestita nella chiesa sconsacrata di san michele, un luogo alquanto suggestivo): è stata un'esperienza molto bella..ma è finita
Mi ritrovo adesso a riprendere un po' la vita da disoccupata, con un trasloco da fare (ho il terrore, non so dove metterò tutto) ma che rappresenterà per me un momento importante nel bene e nel male e poi spero che trovando un lavoro possa affrontarne un altro, finalmente in una casa che posso sentire mia davvero, dove aleggerà serenità e tranquillità.

Muffins ai fichi e nocciole

250 g farina 0
60 g di nocciole tritate finemente
250 g di fichi (io ho lasciato la buccia) + 2 per decorare
250 ml yogurt
1 uovo
80g di burro fuso
1/2 bustina di lievito per dolci
170 g di zucchero
mezzo baccello di vaniglia
sale
una punta di bicarbonato 

Il procedimento è sempre lo stesso, in una ciotola gli ingredienti secchi (farina, lievito, zucchero, bicarbonato, nocciole e i semini di vaniglia), in un'altra gli ingredienti liquidi (yogurt, burro fuso, uova con un pizzico di sale) questi ultimi andranno ben mescolati e poi riversati nella ciotola degli ingredienti secchi. Con l'aiuto di un cucchiaio mischiare per bene fino a quando non si vedono più parti asciutte. A questo punto, aggiungere i fichi a pezzettini e dare un bel giro. Sistemare l'impasto in uno stampo da muffins, decorate con delle fettine di fichi lasciati da parte e infornare a 170°C per circa 25 minuti.


...o se più salutisti un semplice yogurt bianco al naturale e qualche fico: sufficiente per assaporare la felicità!

Con questa ricetta partecipo al contest di Un giorno senza fretta



Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget