giovedì 28 luglio 2011

ritorno passando per taormina





















sono rientrata in Sicilia, ma prima di tornare a Ragusa mi sono fermata qualche giorno a Taormina,  in occasione del concerto di Lou Reed tenuto al Teatro Greco.
Questa foto che vedete, chiedo venia perchè un po' sfocata, è stata presa dalla finestra della mia stanza, questo è ciò che vedevo appena sveglia la mattina, o meglio intuivo (in quanto miope appena apro gli occhi non si può dire che abbia la visione corretta delle cose). Da questa stessa finestra, la sera, vedevo la luce della luna piena illuminare il mare, entrare nella stanza e posarsi su un vecchio baule dove alla rinfusa avevo ammonticchiato i miei vestiti, dava a tutto ciò su cui si posasse un aspetto atemporale, cristallizzato in un momento infinito.
Alloggiavo presso un b&b, Villa Britannia, in passato meta di grandi scrittori tra i quali Truman Capote.
Dal concerto di Lou Reed non avevo grosse aspettative perchè non si può proprio definire un artista generoso anche quando è sobrio, infatti è andato come me l'aspettavo, anzi è durato più di quanto immaginassi e poi mentre cantava ecstasy l'Etna alle sue spalle ci regalava i suoi suggestivi brontolii...cosa volere di più!?

sabato 16 luglio 2011

eh che cavolo!!!...


...che cavolo vuoi, cavoli miei, cavolo!, capre e cavoli, cavoli a merenda, testa di cavolo, nascere sotto un cavolo...etc etc
quante volte abbiamo utilizzato queste espressioni? io tante volte e, quando da ragazzina ciò capitava, nella mia testa alla parola cavolo mi si rappresentava questo cavolo qui. Quando scoprii che nel resto del mondo tale tipologia di cavolo non era poi così diffusa, come nel meraviglioso angolo in cui vivo, ma che per cavolo s'intendesse comunemente il cavolo verza o il cavolo cappuccio, ho subito uno shock. Oggi, ormai ripresomi, quando si parla di cavoli in generale continuo a visualizzare sempre questa tipologia qui, mentre tutte le altre le visualizzo solamente con il nome che li specifica, quindi verza, cappuccio, broccolo...etc, etc.

martedì 12 luglio 2011

Saranno le ultime fragole?





















M'informano dalla Sicilia che le mie piantine di fragole ancora producono copiosamente ma sono certa che la mia Giò le avrà mangiate tutte prima del mio ritorno (ma anche il vostro cane è goloso di fragole?). Qui a Torino non ne ho trovate più e non ho potuto preparare i miei muffins alle fragole. Però se volete ne posto la ricetta che avevo preparato qualche giorno prima della mia partenza. La ricetta di base è
quella dei muffins alle ciliegie di Paoletta ,in cui sono spiegati tutti i misteri del muffin...grazie ancora Paoletta!

lunedì 11 luglio 2011

pane al farro e noci con blu di capra e miele





















Purtroppo sono già tornata da Parigi! non volevo più tornare! Come sempre è una città incantevole, in cui mi trovo a mio agio. Non ho fatto tante foto, devo ancora prendere dimestichezza con la macchina fotografica e poi se vedo qualcosa di bello m'incanto a guardare e fare la foto mi fa perdere il piacere del momento, comunque preparerò un post dedicato a questo breve soggiorno parigino.
Siccome ho tante ricette da postare vi lascio questa che ho preparato 2 settimane fa:

Linkwithin

Si è verificato un errore nel gadget